Amministrazione trasparente

Questa area del sito è in continuo aggiornamento in relazione all'evoluzione della normativa in materia e alla produzione, da parte degli uffici competenti, della documentazione richiesta.

 

Modello di organizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231

ENAIP NAZIONALE Impresa Sociale adotta il Modello di Organizzazione, gestione e controllo di cui al Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 che disciplina la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. 300.

Il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo adottato da ENAIP: fornisce indicazioni sui contenuti del Decreto Legislativo, che introduce nel nostro ordinamento giuridico una responsabilità amministrativa delle Società e degli enti, per i reati commessi, nel loro interesse o vantaggio, da propri esponenti, collaboratori, consulenti o da propri dipendenti e indirizza le attività aziendali affinché siano in linea con la normativa e indica le modalità di vigilanza sul funzionamento e sull’osservanza del Modello stesso. Continua...

Il Responsabile dell'Organismo di Vigilanza è Alessandro Sbrissa (nominato dal CdA del 07 maggio 2014).

 

Codice etico e di condotta

Nell'ambito del Modello di organizzazione, gestione e controllo, ENAIP NAZIONALE Impresa Sociale si è dotato di un CODICE ETICO ai sensi del D.Lgs. 231/01, approvato dal Consiglio di Amministrazione perché ritiene fondamentale indicare e condividere con i propri dipendenti e collaboratori, i valori e i principi etici e professionali a cui ENAIP si ispira.
Il Codice garantisce che ogni attività aziendale sia svolta nell'osservanza delle norme di riferimento, in un contesto di concorrenza leale, con onestà, integrità, correttezza e buona fede, e nel rispetto dei legittimi interessi di tutti coloro, persone fisiche e giuridiche, clienti interni o esterni, con cui ENAIP quotidianamente entra in relazione. Continua....

Piano triennale di prevenzione della corruzione (2015-2018)


Il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione (PTPC) è lo strumento che dà evidenza delle strategie prioritarie e delle misure per la prevenzione e il contrasto della corruzione in ambito aziendale che ENAIP NAZIONALE Impresa Sociale intende adottare nel triennio 2015-2018. Le misure descritte nel PTPC hanno l'obiettivo di: ridurre le opportunità che si manifestino casi di corruzione; aumentare la capacità di far emergere eventuali casi di corruzione; creare un contesto sfavorevole alla corruzione.

Il Responsabile della prevenzione della corruzione è Maria Domenica Giaccari (nominata dal CdA del 16 luglio 2014) che si occupa dell’elaborazione del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione.  Il PTPC è stato elaborato a fine novembre 2014, riguarda il triennio 2015-2018 ed è stato approvato dal CdA di ENAIP NAZIONALE Impresa Sociale in data 18 febbraio 2015.

Relazione annuale del Responsabile della prevenzione della corruzione

In questa sezione del sito pubblichiamo la Relazione annuale come richiesto dall'Autorità Nazionale Anticorruzione (A.N.A.C.).
Come richiesto dall'A.N.A.C. i Responsabili della prevenzione della corruzione sono tenuti a compilare la Relazione prevista dall’art. 1, comma 14, della legge n. 190/2012 e dal Piano Nazionale Anticorruzione (paragrafo 3.1.1., p.30) sull’efficacia delle misure di prevenzione definite dai Piani triennali di prevenzione della corruzione.

Contratto Collettivo Nazionale della Formazione Professionale


ENAIP Nazionale Impresa Sociale adotta il Contratto Collettivo Nazionale della Formazione Professionale

Brochure istituzionale dell'Ente


Scarica la nostra BROCHURE ISTITUZIONALE:
in italiano  e  in inglese

Scarica il DOCUMENTO: Presentazione di ENAIP (pdf)