Dettaglio Esperienze e Progetti

FORTH

Progetto europeo, finanziato nell'ambito del Programma Lifelong Learning, sul tema della certificabilità delle competenze acquisite in ambiti non formali e informali, con riferimento alla figura dell’Operatore Socio-sanitario (OSS)

Obiettivi e descrizione del progetto

Il progetto FORTH (From non-Formal and informal learning to a flexible Training system for Healthcare workers) è nato nell'ambito del programma europeo di Lifelong Learning con l'obiettivo di sensibilizzare, i contesti e i decisori che operano a livello nazionale, sul tema della certificabilità delle competenze acquisite attraverso apprendimenti non formali e informali, stimolando l’elaborazione di strategie nazionali e un maggior coordinamento tra politiche formative e del lavoro con riferimento alla figura dell’Operatore Socio-sanitario (OSS).

La figura dell’operatore sociosanitario sta diventando sempre più centrale perché trasversale al settore sanitario e sociale e capace quindi di rispondere ai bisogni emergenti legati all’invecchiamento della popolazione e alla difficoltà delle famiglie di farsi carico di situazioni di disabilità psico-fisica.
E’ perciò cruciale che queste figure siano altamente qualificate e abbiano la possibilità di accedere a percorsi di apprendimento permanente per garantire elevati standard qualitativi dei servizi.
Allo stesso tempo però la riduzione della spesa pubblica destinata a questo settore implica un ragionamento sulla sostenibilità economica della formazione permanente.

ENAIP ha partecipato attivamente al progetto. Consulta  "Formazione&Lavoro" numero monografico n.2/2012
Ad aprile 2012, i partner in collaborazione con ISFOL hanno organizzato un Convegno di presentazione dei primi risultati del progetto.

Fonte di finanziamento:
Programma Europeo Lifelong Learning Programme (LLP)
Support for European cooperation in Education and Training (ECET) Call for Proposals EACEA/15/2011

Parole chiave: certificabilità delle competenze acquisite attraverso apprendimenti non formali e informali; operatore sociosanitario (OSS).

Periodo di svolgimento:
2012-2013 per 12 mesi

Partner:
IRSRS - ENAIP - CONSUD  - KAIROS


APPROFONDIMENTI

A nostro avviso qualità e sostenibilità economica sono i due temi chiave a cui un buon sistema nazionale di validazione delle qualifiche e degli apprendimenti permanenti può rispondere. L’osservazione preliminare che ha orientato il progetto riguarda da una parte la mancanza di uniformità a livello nazionale del riconoscimento dei crediti (percorsi di apprendimento non formale e informale) e delle qualifiche precedenti (es. OSA, OTA) ai fini dell’accesso al percorso formativo per la qualifica OSS e dall’altra la mancanza di un disegno nazionale di formazione continua che a partire dall’identificazione delle competenze specifiche per contesto lavorativo sappia rispondere al meglio ai bisogni della popolazione.

Questa frammentazione è all’origine di una serie di problemi che si esplicano a livello formativo: nel moltiplicarsi dei costi e scarsa o ridotta mobilità interregionale e internazionale per il mancato o diverso riconoscimento degli apprendimenti precedenti non formali e informali nei percorsi di base; negli scarsi e frammentati percorsi di formazione continua. E a livello professionale, questa situazione si traduce in: uno scarso riconoscimento delle competenze attribuite all’OSS da parte degli enti e degli utenti legata a differenziazione nei percorsi di qualifica (monte ore) e di riqualifica (OSA in OSS, OTA in OSS, ausiliari in OSS) a livello nazionale;e in una scarsa specializzazione dell’OSS che incide negativamente sullo standard qualitativo dei servizi erogati e sulla capacità di rispondere ai bisogni emergenti e alle esigenze organizzative degli enti.