Dettaglio Esperienze e Progetti

We Can Fly

“Azioni di orientamento e reti sociali per prevenire e contrastare il disagio degli adolescenti nel comune di Roma”

Il progetto dal titolo WE-CAN-FLY finanziato dal Comune di Roma nell’ambito della Legge 285/87, e realizzato da ENAIP NAZIONALE IMPRESA SOCIALE ed ENAIP IS per una durata di dodici mesi (da marzo 2016 a marzo 2017) è un’azione di sistema che si ripropone di migliorare la condizione scolastica, formativa e sociale di un gruppo mirato di adolescenti (dai 13/14 ai 17 anni) residenti nel Comune romano, agendo in via prioritaria nel prevenire e contrastare il rischio di dispersione e/o di abbandono scolastico.

Il progetto si ripropone di raggiungere due principali obiettivi:

  • ·      Realizzare per 25 alunni che frequentano gli istituti scolastici aderenti al progetto percorsi di orientamento individualizzato e interventi integrati di rafforzamento delle competenze di base e trasversali al fine di contribuire all’assolvimento dell’obbligo, al rientro nel sistema di istruzione e formazione professionale o al completamento dell’anno scolastico (impiegando metodologie attive e luoghi di apprendimento innovativi come per esempio il laboratorio della web-radio) e attivare alcuni tirocini formativi per facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro o la scelta di come proseguire negli studi;
  • ·     Attivare e coinvolgere una rete di soggetti che operano nel settore dei servizi sociali e scolastici del Comune per far conoscere, circolare e diffondere buone prassi di prevenzione e contrasto al disagio giovanile e per condividere metodologie efficaci di intervento.

Tra i risultati auspicati nel medio-lungo periodo, il progetto si ripropone di facilitare la costruzione di una rete sociale tra gli operatori della pubblica amministrazione e gli operatori delle organizzazioni del privato sociale/terzo settore che operano direttamente con i giovani, proponendo focus group per la ricerca e condivisione di buone prassi inerenti la prevenzione e il contrasto del disagio giovanile; elaborazione di linee guida e di un modello di servizio per l’orientamento giovanile e il contrasto alla disperione scolastica-formativa; seminari su metodologie e strumenti di orientamento per giovani.

Tra le attività trasversali di progetto, è previsto un piano di monitoraggio e valutazione con l’obiettivo di controllare lo stato di avanzamento del progetto e i risultati auspicati.

Per quanto riguarda la comunicazione e diffusione del progetto, oltre all’utilizzo degli strumenti più noti adibiti a tale scopo (pagina web, volantini, ecc) si prevede di realizzare due seminari, il primo all’avvio del progetto per presentare l’iniziativa e il secondo a conclusione per condividere i risultati ottenuti.

Nell’ambito delle azioni di gestione e coordinamento dell’iniziativa, è previsto l’impiego degli ambienti cloud offerti dalle principali tecnologie disponibili in rete (Google e Wordpress).

L’equipe di progetto è composta da professionisti di settore che lavorano da anni nel campo della formazione e della relazione con i minori.